Come progettare una zona lavanderia funzionale in uno spazio piccolo?

Aprile 4, 2024

In un mondo in cui ogni metro quadrato di casa è prezioso, avere un luogo dedicato esclusivamente alla lavanderia può sembrare un lusso. Ma non è necessariamente così: anche in spazi ristretti, è possibile creare un angolo dedicato a lavatrice e asciugatrice che sia funzionale ed esteticamente gradevole. In questo articolo, vi guideremo passo per passo nel progetto di una zona lavanderia nel vostro piccolo spazio.

1. Valutare lo spazio disponibile

Prima di tutto, è fondamentale valutare lo spazio disponibile. In casa, ogni angolo può essere sfruttato: il bagno, il corridoio, il sottoscala o un’alcova inutilizzata. L’importante è che lo spazio prescelto sia adeguato alle dimensioni delle apparecchiature che dovranno essere alloggiate, come lavatrice e asciugatrice, e permetta un facile accesso per l’utilizzo e la manutenzione.

Cela peut vous intéresser : Come proteggere i mobili da giardino durante la stagione invernale?

Considerate che la lavatrice ha bisogno di una presa d’acqua, di un punto di scarico e di una presa elettrica. L’asciugatrice necessita di un’uscita d’aria e di una presa elettrica. Infine, sarebbe comodo avere un lavatoio per il lavaggio a mano e per le piccole operazioni di pulizia.

2. Scegliere i mobili giusti

La selezione dei mobili giusti è fondamentale per arredare la vostra lavanderia in modo funzionale. L’ideale sarebbe un mobile con ante, in cui nascondere le apparecchiature quando non sono in uso, e ripiani o cassetti per riporre i prodotti per il bucato.

A découvrir également : Quali piante possono migliorare la qualità dell’aria in una camera da letto?

Le dimensioni del mobile devono essere studiate in funzione dello spazio disponibile. Un mobile troppo grande rischia di ingombrare eccessivamente la stanza, mentre uno troppo piccolo potrebbe non essere sufficiente a contenere tutto ciò di cui avete bisogno.

Per risparmiare spazio, potete optare per una soluzione a colonna, con l’asciugatrice sopra la lavatrice, oppure per un mobile a scomparsa, che si chiude completamente quando non è in uso.

3. Organizzare lo spazio interno

Una volta scelto il mobile, è il momento di organizzarne lo spazio interno. Le mensole sono un’ottima soluzione per sfruttare lo spazio verticale e riporre i prodotti per il bucato. Potete anche usare dei contenitori con coperchio, per tenere tutto in ordine e fuori dalla vista.

Inoltre, se il mobile ha delle ante, potete sfruttarle per appendere stendini pieghevoli, per stendere i capi delicati, o ganci, per appendere spazzole e altri piccoli attrezzi.

4. Creare un angolo per il lavaggio a mano

Nonostante la lavatrice sia ormai un elettrodomestico indispensabile, vi sono dei capi che necessitano del lavaggio a mano. Creare un angolo dedicato a questa operazione vi faciliterà la vita.

Se lo spazio lo permette, potete installare un lavatoio con un rubinetto dedicato. In alternativa, potete acquistare una bacinella che possa essere riposta quando non è in uso.

5. Scegliere l’arredo giusto

Ultimo, ma non meno importante, è l’arredo. La vostra zona lavanderia deve essere non solo funzionale, ma anche esteticamente gradevole. Ricordate che l’arredo deve seguire lo stile della casa, per creare un ambiente omogeneo e armonioso.

Potete scegliere mobili in legno, per un look naturale e caldo, oppure in metallo, per uno stile più moderno e industriale. Aggiungete un tocco di colore con i tessuti, come tappeti e tende, e non dimenticate l’illuminazione, che deve essere adeguata alle operazioni che dovrete svolgere.

Ricordate che la progettazione di una zona lavanderia non è un’operazione da fare in un giorno. Prendetevi il tempo necessario per valutare tutte le opzioni e trovare la soluzione migliore per il vostro spazio. Con un po’ di creatività e organizzazione, potrete creare un angolo lavanderia che sia non solo funzionale, ma anche bello da vedere.

6. Asse da stiro e ferro da stiro: non dimenticarli!

Nella progettazione della vostra zona lavanderia, è fondamentale tenere in considerazione anche dove collocare l’asse da stiro e il ferro. Anche se molti tessuti moderni non richiedono la stiratura, ci saranno sicuramente dei capi che necessitano di questo trattamento.

Se lo spazio lo permette, potete considerare l’acquisto di un mobile lavanderia che integra un asse da stiro pieghevole. Questa soluzione vi permetterà di avere tutto a portata di mano, senza dover spostare l’asse ogni volta che è necessario utilizzarlo. Inoltre, quando l’asse è chiuso, il mobile mantiene un aspetto ordinato e pulito.

Se la vostra piccola lavanderia non può ospitare un mobile di queste dimensioni, esistono altre soluzioni. Per esempio, potete optare per un asse da stiro montabile a parete, che può essere facilmente riposto quando non è in uso. In alternativa, esistono dei piccoli accessori che si possono posizionare sulla lavatrice o sull’asciugatrice e che fungono da asse da stiro.

Ricordatevi anche di tenere un posto per il ferro da stiro: può essere uno spazio nel mobile, un ripiano dedicato o un supporto a parete. L’importante è che sia facile da raggiungere e che il ferro possa essere lasciato a raffreddare in sicurezza dopo l’uso.

7. Ventilazione e isolamento: dettagli importanti

Un altro aspetto da considerare quando si progetta una zona lavanderia in uno spazio piccolo è la ventilazione. La lavatrice e l’asciugatrice producono calore e umidità che, se non adeguatamente gestite, possono causare muffa e danni ai mobili.

Se la vostra lavanderia è nel bagno o in un altro locale con una finestra, questa potrebbe essere sufficiente a garantire un buon ricambio d’aria. In caso contrario, potrebbe essere necessario installare un sistema di ventilazione.

Inoltre, è consigliabile isolare la zona lavanderia dal resto della casa, per contenere il rumore prodotto dalle apparecchiature. Un mobile ben costruito può fare la differenza, ma potrebbe essere utile anche installare delle porte scorrevoli o dei pannelli.

Conclusione: adesso sei pronto per progettare la tua zona lavanderia!

Ora che hai tutti gli strumenti necessari, sei pronto per progettare la tua zona lavanderia, indipendentemente dalle dimensioni del tuo spazio. Prima di tutto, ricorda di valutare attentamente lo spazio a tua disposizione e considerare attentamente dove collocare le apparecchiature necessarie. Quindi, scegli i mobili e l’arredo adatti, pensando a come rendere l’ambiente non solo pratico, ma anche piacevole da vedere. Infine, non dimenticare i dettagli pratici, come l’asse da stiro e la ventilazione.

Con un po’ di pianificazione e qualche accorgimento, potrai trasformare anche il più piccolo degli spazi in una zona lavanderia funzionale e accogliente. Che tu stia ristrutturando la tua casa o che tu stia progettando una nuova, speriamo che questo articolo ti sia stato di aiuto. Buon lavoro!